Botafumeiro di Santiago di Compostela: la storia e il video

Botafumeiro di Santiago di Compostela: la storia e il video

Il Botafumeiro è uno dei simboli più amati e conosciuti di Santiago de Compostela e della sua splendida cattedrale.

Nel libro troverai tutte le informazioni su questo straordinario simboli del Cammino di Santiago de Compostela

Se non conosci il Botafumeiro e non l’hai mai visto in azione puoi guardare il video sul Butafumeiro di Santiago de Compostela che puoi trovare qui sopra.

Il  Botafumeiro è un incensiere realizzato in ottone ricoperto d’argento, è alto 1.50 metri, pesa 53 kg e quando viene messo in azione viene fatto oscillare lungo tutta la navata centrale, al punto che quasi tocca il tetto della Cattedrale.

La storia del botafumeiro è strettamente legata a quella della Cattedrale e del Cammino: si pensa che il botafumeiro sia parte integrante della storia della Cattedrale di Santiago fin dall’inizio dei pellegrinaggi, anche se la sua funziona primaria non era propriamente spirituale. Per secoli infatti è stato utilizzato allo scopo di coprire il forte odore emanato dai pellegrini che affollavano la cattedrale e nella quale spesso trovavano ricovero per la notte. 

In realtà il primo botafumeiro di cui si ha notizia certa è quello arrivato a Santiago come dono del re Luigi XI di Francia nel XVI secolo: sembra fosse una pignatta d’argento ma venne poi rubato dalle truppe napoleoniche.

Il botafumeiro viene fatto oscillare dai “tiraboleiros”: sono 8 uomini addestrati appositamente per issare l’incensiere fino a 22 metri d’altezza nella croce della navata centrale. Grazie ad un complesso  sistema di corde e carrucole i “tiraboleiros” imprimono al manufatto un moto pendolare, fino a fargli sfiorare il soffitto delle navate alla velocità di circa 70 km/h

In secoli di uso e di storia sono avvenuti ovviamente anche alcuni incidenti i più famosi dei quali sono quelli accaduti nel 1499, al quale assistette anche la Infanta Catalina (futura Caterina d’Aragona) e del 1622. In queste occasioni (ed altre meno note) è accaduto il fattaccio: il Botafumeiro si è distaccato dalle corde causando non pochi danni.

Fino al 2016 il Botafumeiro era anche protagonista indiscusso della messa del venerdì sera alle 19.30, messa dedicata ai pellegrini.  Dal 1° Gennaio 2017 questa consolidata tradizione è stata però cancellata da una nota sul sito della Cattedrale di Santiago che annunciava come “Fino a nuovo avviso il Botafumeiro non funzionerà nella messa delle 19.30 del venerdì”.

Il motivo? Soldi ovviamente: nonostante mantenere attiva questa tradizione costi poco più di 12.000€ all’anno i tre enti che hanno sempre pagato il servizio (la Camera di Commercio, l’Ente del Turismo e l’Associazione dei commercianti) hanno deciso di alzare bandiera bianca.

Oltre a queste occasioni ricorrenti nel tempo, il Botafumeiro viene azionato anche in occasioni speciali, come ad esempio visite pastorali importanti. Io per esempio ho avuto la fortuna di vederlo in azione il secondo giorno della mia permanenza a Santiago, in occasione della visita in Cattedrale del Cardinal Bagnasco.

Curiosità: è possibile richiedere l’azionamento del Botafumeiro durante la messa del pellegrino, basta mandare una mail all’Oficina Del Pelegrino.

Dalle informazioni che ho ottenuto per poter ottenere l’azionamento è opportuno fare un’offerta di almeno 300€

Vuoi avere altre informazioni sul Botafumeiro? Le troverai sul mio libro: Come fare il primo Cammino di Santiago

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
45 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Ultimo aggiornamento 2019-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Share this Post

Leave a Comment