Il cammino di Santiago: le origini

Il cammino di Santiago: le origini

Quali sono le origini del Cammino di Santiago? Perchè ogni anno oltre 300.000 pellegrini da ogni parte del mondo decidono di percorrere i sentieri che portano nella città spagnola di Santiago di Compostela?

Sono convinto che prima di intraprendere qualsiasi viaggio o avventura è bene conoscere la storia e le origini da cui tutto ha inizio.

Ecco perché in questo post ti parlerò delle origini del Cammino di Santiago di Compostela: ritengo che conoscerne le origini e la storia sia il primo passo da fare se non quello fondamentale, prima di intraprendere il cammino.

Storia del Cammino di Santiago di Compostela

La storia del cammino di Santiago di Compostela, affonda le sue radici fin dalla notte dei tempi.  Il pellegrinaggio a Santiago diventa popolare nel Medioevo, continua ad affascinare milioni di pellegrini nel corso dei secoli, arrivando ad essere nel 1993 Patrimonio dell’Unesco per il suo mix di storia, cultura e percorsi naturali che lo caratterizzano.

Chiariamo il fatto che il Cammino di Santiago di Compostela non è un percorso unico che attraversa la Spagna ed arriva alla Cattedrale di Santiago: è molto di più.  Nonostante il  percorso più noto sia il cammino francese, in realtà i  percorsi che compongono il Cammino di Santiago sono molteplici, e le strade francesi e spagnole che lo compongono sono state dichiarate patrimonio dell’umanità.

Nella sezione i Cammini troverai le caratteristiche di ogni percorso, intanto però ti dò alcune piccole dritte sul Cammino francese. Il Cammino francese è  un percorso di 800 km che si snoda fra Francia (Pirenei) e Spagna, caratterizzato da percorsi e sentieri intrapresi dai pellegrini fin dall’età medioevale, fino alla Cattedrale di Santiago de Compostela, luogo in cui si trova la tomba di Giacomo di Zebedeo, uno dei 12 Apostoli di Gesù. Il percorso è composto da una serie di sentieri tracciati dai pellegrini del medioevo che accorrevano a Santiago da ogni angolo d’ Europa.

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
45 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Tutto ha inizio con Giacomo di Zebedeo detto il maggiore, che secondo il Vangelo era uno dei 12 Apostoli di Gesù.  Dopo la morte di Gesù, Giacomo intraprese la missione di evangelizzare e quindi diffondere la parola del Signore in Spagna, spingendosi fino in Galizia, comunità del nord ovest della penisola.

Morto nel 42 d.c previa decapitazione inflittagli da Erode Agrippa, i suoi discepoli ne trafugarono il corpo per trasportarlo nei luoghi della sua predicazione per una degna sepoltura. Nei secoli si perse ogni traccia di questo luogo fino all’ 813, anno in cui Pelayo l’eremita vide per giorni una pioggia di stelle sopra un colle.

Successivamente sul luogo del sepolcro fu edificata una chiesa e sorse la città denominata Santiago de Compostela (campous stellae). A seguito della scoperta del sepolcro nacquero i primi pellegrinaggi. Anticamente i pellegrini si sottoponevano al rito della vestizione che consisteva in bisaccia (vestito) e bordone (bastone) che li accompagnavano durante tutto il cammino.

Il pellegrino prima della partenza si spogliava di tutti i suoi beni, faceva testamento e dava disposizioni al governo per amministrare i suoi beni durante la sua assenza. Il pellegrinaggio veniva compiuto per le stesse motivazioni che spingono il pellegrino di oggigiorno ma poteva essere anche la conseguenza di una pena inflitta dal giudice od una penitenza per gravi peccati.

I più ricchi delegavano altre persone a compiere il pellegrinaggio al posto loro. Lungo il percorso nacquero così le prime città e i servizi ad hoc per il pellegrino.

Il cammino di Santiago insieme a Gerusalemme e Roma ,rientra fra i tre pellegrinaggi più diffusi nel mondo cristiano, attraversando periodi di maggiore e minore afflusso nel corso dei secoli. L’abbraccio alla tomba dell’apostolo di Gesù, San Giacomo, è divenuto così uno dei luoghi più visitati dal turismo religioso.

Ultimo aggiornamento 2019-04-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Share this Post

Leave a Comment