Come organizzare una tappa del Cammino di Santiago di Compostela

Come organizzare una tappa del Cammino di Santiago di Compostela

Il Cammino di Santiago è un lungo percorso che si svolge tra le strade di Spagna, Francia e Portogallo tipicamente a piedi o in bicicletta. C’è chi cammina per pochi giorni e chi invece, partendo magari da Saint-Jean-Pied-de-Port affronta un impegnativo cammino di oltre 700 chilometri e 30 giorni di strada.

Qualunque sia la durata del tuo viaggio in ogni caso dovrai organizzare il Cammino di Santiago al meglio, suddividendo il tuo cammino in un numero sostenibile di tappe. In questo post allora ti spiegherò come organizzare una tappa del Cammino di Santiago di Compostela, come puoi facilmente intuire una buona organizzazione ti permetterà di affrontare e vivere al meglio il tuo Cammino verso la città di San Giacomo.

Come organizzare una tappa del Cammino di Santiago di Compostela

Anche sul Cammino di Santiago l’organizzazione, come per qualsiasi viaggio è fondamentale. Credimi: un Cammino di Santiago con tappe organizzate fa la sua differenza.

Ecco allora che dopo aver prenotato il volo, organizzato lo zaino e l’attrezzatura occorre dedicare un pò di tempo all’organizzazione del percorso e della vita quotidiana sul Cammino. In questo modo si può vivere al meglio il Cammino di Santiago senza troppi sforzi e godere il tragitto in modo spensierato e senza troppi problemi.

Queste sono le cose che dovrai fare per preparare al meglio le tappe del Cammino di Santiago:

  • definire quale Cammino di Santiago percorrere (il francese, il portoghese, l’inglese….),
  • suddividere il percorso scelto in tappe sostenibili in base alle tue capacità, possibilità ed interessi;
  • organizzare lo zaino in maniera efficace;
  • organizzare la giornata;

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
53 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Organizzare una tappa del Cammino: la suddivisione in tappe

I percorsi del Cammino di Santiago sono davvero molteplici, la prima cosa che dovrai fare è scegliere quello più adatto a te, in base al tempo che avrai a disposizione per camminare ma sopratutto in base ai tuoi interessi ed alle tue preferenze.

Una volta scelto il Cammino a te più congeniale dovrai suddividerlo in un numero di tappe sostenibile. Cosa vuole dire sostenibile? Dal mio punto di vista vuol dire che dovrai organizzare le tappe in modo da raggiungere le località che di volta in volta avrai scelto come destinazione senza fatica eccessiva, e camminando per un numero di chilometri e di ore affini alle tue capacità e possibilità.

Il pellegrinaggio a Santiago di Compostela deve rimanere un’esperienza positiva, emozionante e ricca di significati non una marcia faticosa e dolorosa: evita dunque tappe troppo lunghe ed eccessivamente faticose.

Mediamente sul Cammino di Santiago le tappe non dovrebbero superare i 20-25 km, da percorrere in un tempo che va dalle 4 alle 8 ore. Questi ovviamente sono dati medi, che ti indico solamente affinché tu possa farti un’idea. Il consiglio che ti dò è naturalmente quello di calibrare le tappe in base alle tue forze, alle tue capacità ed ai luoghi che vorrai visitare.

Il consiglio che ti do, una volta scelto il tuo Cammino, è di armarti di  una cartina o di una buona app con tutte le tappe e scegliere istintivamente quella che riterrai più giusta per te, o che esercita una maggiore attrazione per la sua storia, oppure che corrisponde allo sforzo fisico che pensi di poter sostenere. Quando stilerai un elenco di tappe  metti in chiaro che si tratta di una mera ipotesi, un esempio verosimile per capire bene o male quanti chilometri dovrai fare per arrivare in un determinato punto.

Non essere troppo esigente con te stesso se non sei un grande camminatore: considera la possibilità che il tuo programma potrebbe subire qualche piccolo cambiamento, e se accadrà non temere: non succede nulla!

Tappe Cammino di Santiago: organizzare lo zaino in maniera efficace

Per tutta la durata del tuo Cammino lo Zaino sarà la tua casa e questo vale sopratutto mentre sei in movimento tra una tappa e l’altra,  ecco perchè dovrai organizzarlo in maniera efficace. Le cose giuste al posto giusto: in caso di necessità non dovresti impiegare troppo tempo e fatica per trovare le cose necessarie (e rimetterle a posto successivamente). Fai in modo che il poncho, la borraccia ed il kit di pronto soccorso siano sempre facilmente raggiungibili. Tieni frutta e barrette (o lo snack che preferisci) nelle tasche esterne.

Tappe Cammino di Santiago: organizzare la giornata

Le giornate sul Cammino sono decisamente intense, il tempo corre veloce e per goderti appieno il suo scorrere è opportuno organizzarsi al meglio. Ecco perché al mattino è consigliabile partire molto presto. Moltissimi pellegrini programmano la sveglia per le 5-5 e mezza in modo da poter partire già attorno alle sei, o comunque non più tardi delle sette. Partire presto non vuol dire soltanto arrivare all’albergue della tappa successiva non oltre le 16 (tuttavia meglio almeno una o due ore prima) ma sopratutto camminare sotto le stelle, ed assistere all’alba lungo il percorso!

Dunque sveglia presto poi preparazione dello zaino per la giornata, colazione (in albergue o per strada, anche se difficilmente troverete un bar aperto prima delle 9) e via, in marcia. E’ opportuno fermarsi tutte le volte che se ne avverte le necessità: che sia per un piccolo riposo ristoratore, per un sorso d’acqua o per mangiare un boccone, oppure per godersi una delle tante meraviglie che il Cammino propone.

Meglio organizzare il Cammino in modo tale da arrivare all’albergue prima della sua apertura, come sai chi prima arriva….

Una volta arrivato all’albergue prepara la tua brandina, fai una bella doccia e quando sei pronto goditi le meraviglie del paese in cui hai deciso di fermarti, fai gli acquisti per la cena e la colazione e dopo cena… A letto presto!

Tappe Cammino di Santiago:  e se devo fermarmi prima?

Possono essere molteplici i motivi che possono portarti a modificare il tuo programma di tappa: la voglia di visitare più approfonditamente un paese o di godere di una giornata di riposo, una tendinite, le temibili vesciche o altro ancora. Cosa succede quindi se devi modificare delle tappe del Cammino o se decidi di fermarti? Niente paura!  Nel Cammino non ci sono  tappe obbligatorie: puoi decidere tu di fermarti o di proseguire in uno dei tanti paesini intermedi.

Sappi che le regioni attraversate dai percorsi del Cammino di Santiago sono zone molto popolate, dunque si incontrano frequentemente paesi di ogni dimensione dotati di albergues, bar ristoranti e servizi di ogni tipo. Perciò tranquillo: se decidi, anche durante una tappa, di fermarti prima del tempo puoi cercare ospitalità e supporto molto facilmente. Nei giorni successivi poi potrai decidere se recuperare il tempo “perso” camminando di più o se invece usare uno dei tanti servizi (autobus, taxi, treni…) che possono permetterti di raggiungere Santiago.

 

Tappe Cammino di Santiago: e nei periodi più affollati?

Anche sul Cammino di Santiago esistono alcuni periodi dell’anno (penso soprattutto a luglio ed agosto) in cui i percorsi sono più affollati. In certe tappe quindi potrebbe essere una buona idea fermarsi appena prima o un po’ dopo cercando un albergue lungo la strada. Così facendo si ha la possibilità di pernottare in strutture più piccole, pulite e meno affollate talvolta immerse nel tranquillo verde.

Nel libro sul Cammino di Santiago “Come fare il primo Cammino di Santiago” puoi trovare tutte le informazioni ed i consigli di chi il Cammino di Santiago l’ha fatto davvero, leggendo il libro potrai apprendere tutto il necessario per preparare al meglio il tuo Cammino di Santiago. Qui sotto puoi trovare il link per acquistare il libro su Amazon, se invece vuoi saperne di più sul mio libro sul Cammino di Santiago clicca qui.

Prepara al meglio la tua tappa e… Buon Cammino!

Ultimo aggiornamento 2019-08-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Share this Post

Leave a Comment