O’Cebreiro: la porta d’accesso alla Galizia sul Cammino di Santiago

O’Cebreiro: la porta d’accesso alla Galizia sul Cammino di Santiago

O’cebreirp (O Cebreiro) è una cittadina spagnola che si trova nel nord occidentale nella comunità autonoma della Galizia, ed è uno dei punti più conosciuti, suggestivi ed amati del Cammino di Santiago di Compostela. Il fascino che O’Cebreiro esercita sul popolo dei pellegrini in viaggio verso Santiago di Compostela deriva anche dalla sua storia, dal fascino della sua collocazione e ovviamente anche dal fatto che rappresenta la porta d’accesso alla Galizia per decine di migliaia di pellegrini ogni anno.

Anticamente il villaggio medievale di O Cebreiro accoglieva allora come oggi i pellegrini che dall’alto del passo entrano finalmente in Galizia dopo settimane di cammino. Al villaggio di O’cebreirp, si arriva tramite l’Alto do Cebreiro che è uno dei punti più significativi del cammino francese che i pellegrini diretti a Santiago de Compompostela percorrono.

Arrivare alla cittadina, situata a 1300 metri di altezza è molto faticoso, ma la vista spettacolare che troviamo, vale tutto gli sforzi. Le temperature che troviamo sono piuttosto rigide, sia in inverno che in estate. Tanto che in inverno le campane della chiesa di Santa Maria Real suonavano per aiutare i pellegrini ad orientarsi in mezzo alla nebbia. Oggi giorno O Cebreiro è abitato da circa 1.200 persone, che si moltiplicano grazie all’arrivo quasi quotidiano dei pellegrini, ovviamente sopratutto nei mesi estivi.

Tipiche di questo paesino sono le pallozas, abitazioni in pietra con tetto di paglia, tipiche case rurali del nord della Spagna, abitate fino a poco tempo fa. L’interno di una più moderna pallozas, ospita il museo etnografico situato all’ingresso della città, aperto mattina e sera con ingresso libero. Queste antiche costruzioni precedenti ai romani permettono di dare uno sguardo alla civiltà celtica, ci si può fare così un’idea di come vivessero gli uomini del tempo.

Non può mancare la visita alla piccola chiesa di Santa Maria Real, famosa perché nel 1300 è avvenuto il miracolo eucaristico di O’Cebreiro, ovvero la trasformazione del pane e del vino in carne e sangue di Cristo, sempre al suo interno è custodito il Santo Gral.

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
38 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Altra particolarità di questo luogo è che al suo interno è sepolto l’ideatore della freccia gialla del cammino, (ne ho abbondantemente parlato nel libro nel capitolo dedicato alla segnaletica) nonché colui che diede forma al cammino come lo conosciamo oggi giorno con tanto di credenziale. Anche in questa chiesa si celebra alle 19.00 la messa del pellegrino. Un altro punto di interesse della città è senz’altro la foresteria di San Giraldo De Aurillac che risulta la più frequentata dopo quella di Roncisvalle, in funzione dal IX secolo.

O’cebreirp è diventata una cittadina molto turistica, e infatti non mancano albergues, negozi di souvenir e luoghi di ristoro. Situata a 4 km dalla città, troviamo l’Alto de San Roque, luogo in cui si colloca l’imponente statua del pellegrino. È un punto abbastanza faticoso da raggiungere dove però si arriva a godere di una vista eccezionale. La statua in bronzo di San Rocco, risalente al 1993, e donata dallo scultore gallego José María Acuña ha una forma molto realistica: sembra piegarsi al vento che in quel luogo soffia sempre con gran forza.

La città merita comunque una visita, perché nonostante sia oggi diventata un po’ troppo turistica si può ancora respirare un’atmosfera particolare che ci riporterà indietro alle epoche celtiche e medievali.

Ultimo aggiornamento 2019-02-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*