Rio: il cane randagio che sul Cammino di Santiago trova una nuova famiglia e una casa vera!

Rio: il cane randagio che sul Cammino di Santiago trova una nuova famiglia e una casa vera!

Rio è un piccolo cane bianco e marrone e la sua storia è una storia davvero speciale, che si intreccia con quella di due pellegrini californiani in viaggio sul Cammino di Santiago di Compostela.

Rio viveva in una piccola città lungo i sentieri del Cammino Francese e chissà quanti pellegrini e quanti stivali ha visto camminare e passargli accanto nella sua vita, fatto sta che comunque il cagnolino non se la cavava affatto bene: era malnutrito, abbandonato a se stesso, senzatetto e con grossi problemi di deambulazione.

Come se non bastasse era diventato anche oggetto dello scherno di un gruppo di bambini dal cuore troppo duro, che invece di aiutarlo lo usavano come bersaglio dei loro tristi scherzi e pallonate.

La vita di Rio sembrava segnata e già scritta come quella di migliaia di cani randagi: costretto in una gabbia, in attesa di un’adozione che probabilmente non sarebbe arrivata mai.

Invece, come spesso accade, il Cammino di Santiago ha portato un piccolo grande miracolo. Probabilmente infatti è stato solo un piccolo miracolo a portare sulla strada di Rio Mark e Jennifer, due pellegrini californiani sulla via per Santiago.

Mi ha raccontato Jennifer di aver notato il cagnolino appena usciti da un locale dove avevano consumato la cena del pellegrino e qualche birra: improvvisamente tutti i pellegrini si sono fermati e hanno cominciato ad guardare Rio.

Era molto malnutrito e completamente disidratato!” mi ha raccontato Jennifer.

Jennifer e Mark però, a differenza di altre migliaia di persone, non si voltano dall’altra parte facendo finta di niente: basta uno sguardo d’intesa tra i due per capire che è il momento di agire e così Mark solleva il piccolo cane e lo carica sulle sue spalle.

Ed è proprio da quel punto di vista elevato, le spalle di Mark e Jennifer,  che da quel giorno Rio avrebbe visto più mondo di quanto avesse mai visto fino a quel giorno!

Jennifer e Mark non si sono però limitati a portare con loro Rio sul Cammino di Santiago: prima di riprendere il loro Cammino si sono infatti messi in contatto con un veterinario che si occupa di cani abbandonati: il dottor Alejandro Valls, che ha esaminato e curato il cane.

Dopo le prime cure Rio è diventato il terzo membro di questo team speciale: a volte trasportato in braccio o sulle spalle, a volte su una sedia pieghevole, a volte su una bicicletta.

Trovare ostelli che accettano cani sul Cammino è assolutamente difficile, eppure Mark e Jennifer non si sono mai arresi e hanno deciso addirittura di portare Rio con loro al ritorno negli Stati Uniti. Prima però, già in Spagna hanno dovuto affrontare mille problemi: dalle “scarpe” nuove per Rio, alla ricerca di sistemazioni (quasi sempre in costose strutture private) che accettassero anche cani e tutti i problemi che derivano dal fare il Cammino di Santiago con un amico speciale!

Eppure, nonostante portare Rio negli Stati Uniti significhi attendere i 30 giorni obbligatori necessari dopo le vaccinazioni antirabbiche, Mark e Jennifer non ci hanno pensato due volte: hanno sentito da subito che il loro nuovo compagno di viaggio era una parte importante del loro pellegrinaggio e che il destino di Rio era il loro destino!

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
56 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Ho contattato Jennifer via messanger proprio oggi, il 2 di ottobre 2018, e mi ha raccontato che si trovano a Sarria. Oggi hanno comprato le “scarpe” nuove a Rio (le puoi vedere in una delle foto qui sotto) e hanno trovato un posto dove poter dormire in compagnia del loro nuovo amico. L’ho sentita piena di energia e di amore verso il loro piccolo nuovo amico!

D’altra parte Rio ha ricambiato l’amore ricevuto da Jennifer e Mark fino in fondo, dimostrandosi  un compagno di viaggio modello!

Mark, che in California è un addestratore di cani dice che Rio “È stato davvero eccezionale, è molto educato, amichevole con la maggior parte degli animali, davvero incredibilmente flessibile e, cosa più importante,  incredibilmente paziente”.

Secondo Jennifer “L’unico vero problema è la mancanza di un vasino: Rio non si accovaccia ed inizia a fare pipì mentre cammina”. La risata di Jennifer mi fa però immediatamente capire come questo “problema” sia davvero insignificante per il team!

Resta il fatto che grazie al cielo, ma sopratutto grazie a Jennifer e Mark, Rio non deve camminare molto, anzi!

Per un cane che ha passato buona parte della sua esistenza ad osservare la vita scorrere dal terreno, questi giorni devono sembrare come se fosse stato portato in aria dagli angeli.

Rio però presto volerà ancora più in alto e più lontano: una volta terminato il  pellegrinaggio alla Cattedrale di Santiago de Compostela, la nuova famiglia volerà infatti fino alla California!

 

 

Ultimo aggiornamento 2019-11-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Share this Post

Leave a Comment