PortoMarin: la città “traslocata” del Cammino di Santiago

PortoMarin: la città “traslocata” del Cammino di Santiago

Sul Cammino di Santiago c’è un paese che è stato interamente smontato, traslocato e ricostruito su una collina!

E’ il paese di PortoMarin, un centro di 1800 abitanti della provincia autonoma della Galizia.

PortoMarin è la seconda tappa del Cammino di Santiago per chi percorre il Cammino Francese partendo da Sarria.

Mentre mi documentavo per scrivere il mio libro sul Cammino di Santiago mi sono imbattuto nella singolare storia di questo piccolo ma affascinante paese: la città nacque e prosperò su un antico ponte romano sul fiume Mino, anche grazie al fatto che si trovava sul tracciato del Cammino di Santiago.

Quando nel 1962 si decise di erigere una diga per la produzione di energia idroelettrica e per scopi irrigui la cittadina di PortoMarin venne sacrificata: pezzo dopo pezzo i monumenti e gli edifici principali vennero smontati e pazientemente ricostruiti sulla cima del Monte del Cristo, una collina prospiciente l’antico ponte romano, oggi completamente sommerso dalle acque dell’invaso artificiale.

L’antico ponte romano oggi sommerso, sullo sfondo il nuovo ponte

Ancora oggi quando le acque dell’invaso artificiale scendono di livello il ponte romanico e le antiche rovine del vecchio paese sono ben visibili, assicurando una visuale suggestiva ed emozionante.

Sulla cima più alta del paese venne ricostruita la chiesa di San Nicola, nota anche perché sul lato destro sono ancora leggibili i numeri scritti sulle pietre, erano i numeri che aiutavano gli operai durante lo “smontaggio” della chiesa e che servivano a permetterne la corretta ricostruzione.

La chiesa di San Nicola a Portomarin è di stile romanico, venne costruita dall’Ordine dei cavalieri di san Giovanni di Gerusalemme.

La Chiesa di San Nicola a Portomarin sul Cammino di Santiago

La vecchia Portomarín era formata da due antichi borghi medievali: San Pedro e San Nicolás.

Come ricorda il sito dell’Ente Turismo di Spagna: “La chiesa di San Xoán o San Nicolao fu costruita alla fine del XII secolo da un gruppo di discepoli del Maestro Mateo (la facciata principale mostra influenze del Portico della Gloria della Cattedrale di Santiago) ed è stata dichiarata Complesso Storico-Artistico. La vicina chiesa romanica di San Pedro risale al X secolo.

Nei suoi pressi si trovano anche i palazzi di Berbetoros e quelli del marchese di Paredes. All’esterno del paese e del suo complesso monumentale troviamo altre chiese romaniche degne di nota: Cortapezas e Castromaior.

Per l’architettura popolare vanno menzionate le antiche case in muratura di ardesia e le tipiche cantine, molto numerose in questa regione vitivinicola. Tuttavia, Portomarín non è celebre per il vino ma per l’acquavite, così famosa da avere una festa in suo onore, la Festa da Augardente il giorno di Pasqua.

Portomarin, la scalinata di accesso pedonale al paese dal Cammino di Santiago

Per chi arriva a PortoMarin provenendo da Sarria si accede al paese superano di ponte sulla diga e salendo la famosa scalinata che porta nel centro abitato.

Chi ha intenzione di proseguire il Cammino di Santiago il percorso prosegue seguendo le indicazioni verso la tappa succesiva: Palais del Rei.

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
55 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Ultimo aggiornamento 2019-09-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Share this Post

Leave a Comment