fbpx
+39 392 06 55 685 info@primocamminodisantiago.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login
+39 392 06 55 685 info@primocamminodisantiago.com

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login

Rimborsi biglietti aerei e treni: come funzionano?

voli low cost cammino di santiago di compostela estate 2019

Per decine di migliaia di italiani che nei prossimi mesi o settimane hanno in programma una vacanza sono giorni di preoccupazione e domande: cosa accadrà ai biglietti dei voli già acquistati?

Questa è una domanda che si stanno ponendo anche molti pellegrini che hanno in programma il proprio Cammino di Santiago per quest’anno.

A proposito del Cammino di Santiago, se vuoi conoscere la situazione aggiornata in merito al corona virus puoi leggere questo post.

In questi giorni (questo post è stato scritto il 28 febbraio) molte persone, italiane o straniere, stanno rinunciando ai propri viaggi, in certi casi prenotati da mesi, per paura di contrarre il virus in aeroporto, durante il volo o nel Paese di destinazione.

Analogamente ci sono molte compagnie aeree che stanno rimodulando la propria offerta, annunciando la diminuzione dei voli e la cancellazione di alcuni collegamenti non per una effettiva emergenza ma perché c’è un minor numero di persone in partenza.

Ho decido quindi di scrivere questo post proprio per rispondere alle domande di chi sta pensando di fare il Cammino di Santiago quest’anno e cerca informazioni sui rimborsi dei biglietti in caso di necessità.

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
56 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Rimborsi aerei: quando sono dovuti?

La normativa europea prevede che il rimborso sia dovuto esclusivamente se è la compagnia aerea a cancellare il volo.  Attenzione però, perché il rimborso invece non è dovuto (tasse aeroportuali a parte, che devono essere restituite) se è proprio il passeggero a rinunciare in modo volontario a un volo che invece viene effettuato normalmente.

In poche parole: se rinunciate ad un volo per motivi personali (paura di volare, incertezza sul viaggio) non avete diritto al rimborso del biglietto, se invece è la compagnia a cancellare il vostro volo (come sta accadendo in questi giorni a causa del calo del traffico) allora avete diritto ad ottenere il rimborso di quanto pagato.

Rimborsi treni:

Al momento la situazione dei rimborsi dei biglietti del treno emessi dalle compagnie ferroviarie Trenitalia e Italo sono semplici:

Italo Treno effettua un rimborso secondo le indicazioni previste qui.

Viaggio acquistato in agenzia: cosa accade?

Chi ha acquistato un pacchetto di viaggio o un viaggio tramite un’agenzia o un tour operator gode, grazie al regolamento europeo 261, di una grande protezione: nel caso in cui i viaggi siano stati organizzati tramite un tour operator, il Codice del turismo prevede infatti che il consumatore abbia diritto al rimborso dall’agenzia entro 14 giorni. Anche se il pacchetto turistico non è stato cancellato dall’organizzatore.

Chi decide di partecipare ad uno dei nostri viaggi di gruppo sul Cammino di Santiago gode appunto di questa protezione: rimborso totale del costo in cado di cancellazione o annullamento. Questo perché i viaggi che organizziamo sul Cammino di Santiago sono gestiti da Zeppelin.it, uno dei più importanti tour-operator italiani.

Insomma, chi decide di fare il Cammino di Santiago con noi ha tutte le protezioni e garanzie di legge ed in caso di problemi può contare sul rimborso dei costi (ti invito a consultare le condizioni).

Puoi trovare informazioni sui nostri viaggi sul Cammino di Santiago qui:

Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
56 Recensioni
Come fare il primo cammino di Santiago: Tutto quello che devi sapere per prepararti al Camino De La Vida
  • Simone Ruscetta
  • Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 238 pagine

Cosa succede alle gite scolastiche?

Citiamo un articolo di Repubblica.it: secondo cui: “Il Dpcm dello scorso 25 febbraio ha infatti sospeso tutti i “viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado” fino al 15 marzo 2020.

Ed è così che si è creato un nodo: dal punto di vista delle compagnie aeree, infatti, si tratta di rinunce volontarie a voli che verranno comunque operati. Ma la realtà è diversa: quelle famiglie, infatti, non avevano scelta perché è lo stesso Governo ad aver annullato il viaggio. Che fare, quindi, per sciogliere il nodo? Una via percorribile è, ancora una volta, quella di un decreto ad hoc per rimborsare i genitori. Ma in questo caso l’opzione è molto concreta. È la stessa ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ad averne parlato, anche se non c’è ancora una data certa.

Quali sono le condizioni delle linee aeree che operano in Italia?

ATTENZIONE: le informazioni qui sotto riportate provengono dal sito TTGItalia e sono aggiornate al 28 febbraio 2020 e sono ripubblicate al solo scopo di fornire un servizio informativo ai viaggiatori.

Aegean: coloro che hanno prenotato un viaggio con partenza entro il 20 marzo potranno cambiare la data del biglietto senza il pagamento di fee o penali.

Air Bulgaria: stop ai voli su Milano fino al 27 marzo. I passeggeri dei voli cancellati hanno diritto al rimborso senza penali. Ma anche per chi ha prenotato un volo su Milano con partenza dal 29 marzo al 30 aprile può ottenere il rimborso o cambiare data senza il pagamento di penali, fatta salva la disponibilità di posti.

Air Europa: il cambio data senza penale per i voli da e per l’Italia per i biglietti emessi entro il 23 febbraio e per partenze fino al 15 marzo. Ma “qualora non fosse disponibile la stessa tariffa del biglietto originale, bisognerà incassare la differenza”. I rimborsi, viene precisato, sono “soggetti alle condizioni tariffarie”. È consentito anche il cambio di destinazione da e per qualsiasi aeroporto africano ed europeo. La partenza e il rientro del nuovo viaggio devono avvenire entro il 15 giugno 2020.

Air France: si può scegliere il rebooking per i voli da e per Malpensa, Linate, Venezia e Bologna; la partenza deve essere entro il 2 marzo e la data del nuovo volo deve essere entro il 31 marzo. Inoltre i biglietti devono essere rielessi entro il 2 marzo.

Alitalia: i passeggeri soggetti a restrizione della mobilità poiché presenti nelle zone considerate a rischio (come indicato dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020) e in possesso di biglietti acquistati entro il 22 febbraio con partenza tra il 23 febbraio e l’8 marzo possono chiedere un buono del valore del biglietto acquistato, da utilizzare entro il 30 giugno 2020; oppure, se hanno pagato il biglietto con il programma fedeltà, hanno diritto al riaccredito delle miglia.

Anche per i passeggeri di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna (o che abbiamo viaggiato in queste regioni nei 14 giorni precedenti il decollo) diretti a Mauritius è previsto un buono del valore del biglietto acquistato o il riaccredito delle miglia, per i ticket emessi entro il 24 febbraio. Questo alla luce delle restrizioni annunciate dalle autorità mauriziane. La nota precisa che i buoni sono utilizzabili per qualsiasi destinazione.

British Airways: con una comunicazione il vettore ha annunciato misure particolari per i voli da e per Linate, Malpensa, Torino, Bologna, Venezia, Bergamo e Verona. Per i ticket su queste mete si potrà avere la riprotezione in identica classe o inferiore per i biglietti emessi entro il 24 febbraio e con data di decollo dal 25 febbraio al 31 marzo; il nuovo volo dovrà avvenire dal 25 febbraio al 31 marzo.

Per il cambio di getaway, sarà offerto un rebooking da o per Zurigo e Ginevra verso Londra, ma le spese aggiuntive (trasporto ed eventuale hotel) sono a carico del cliente.

Non sono previsti rimborsi.

Delta: Il vettore Usa consente il cambio di data per i voli su Bologna, Linate, Malpensa e Venezia. Il nuovo  viaggio dorrà avvenire entro il 31 marzo e dovrà essere prenotato ed emesso entro il 2 marzo. Il viaggio originale deve essere stato prenotato entro il 25 febbraio.

Emirates: alla luce delle restrizioni di Seychelles, Mauritius e Kuwait, la compagnia consente il cambio di volo senza penali o rimborsi entro 1 mese dal 24 febbraio. I rimborsi sono consentiti per i viaggi con partenza entro il 24 marzo; i cambi data sono possibili fino al 30 giugno.

Ethiopian: per i voli da Fiumicino e Malpensa (con biglietto emesso prima del 24 febbraio e partenza fino al 10 marzo), è possibile riemettere il biglietto entro il 28 marzo, senza fee. La destinazione non potrà essere modificata; la classe dovrà essere la stessa prenotata per il viaggio originale oppure la più bassa disponibile.

Ma il vettore consente anche il rimborso senza penali.

Finnair: il vettore consente di cambiare la data dei biglietti da e per Milano con partenza fino al 4 marzo; i biglietti devono essere stati emessi prima del 26 febbraio e la data del nuovo viaggio deve essere entro il 31 marzo.

Klm: per i collegamenti su Malpensa, Linate, Venezia e Bologna non sono previste particolari condizioni di rimborso. Per i voli prenotati entro il 25 febbraio e con partenza entro il 2 marzo è possibile effettuare il rebooking senza penali, da effettuare entro il 2 marzo, con un volo che dovrà partire non oltre il 31 marzo. Non è possibile invece cambiare destinazione.

Iberia: la compagnia iberica consente, per tutti gli aeroporti italiani, il cambio di prenotazioni nella stessa classe (o nella più bassa disponibile) per i biglietti emessi entro il 26 febbraio e partenza dal 26 febbraio al 15 marzo. Il nuovo volo dovrà decollare entro il 31 marzo. Sono consentiti cambi di destinazione con aeroporti di Francia, Svizzera, Germania, Austria e Croazia. Non sono previsti rimborsi.

Latam: per i voli da e per Milano con partenza fino al 1 marzo, è possibile posticipare il volo fino a 15 giorni, secondo la disponibilità dei posti, senza l’applicazione della differenza di tariffa; oltre i 15 giorni sarà invece necessario pagare l’eventuale maggiorazione. In ogni caso non ci saranno penali.

Il rimborso è disponibile per i voli cancellati o rischedulati.

Thai: per i voli da Bangkok all’Italia emessi entro il 25 febbraio e con partenza entro il 30 aprile è consentito il rebooking senza penali.

Nota: le policy dei vettori sono in continua evoluzione, anche in relazione ai nuovi provvedimenti emanati dai singoli Paesi.

Ultimo aggiornamento 2020-04-08 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Leave a Reply